spot_imgspot_img

Sani, diabetici e obesi a confronto su dieta e stili di vita

Individuare i biomarcatori per valutare l’impatto della dieta e dello stile di vita sulla nostra salute e su quella di pazienti diabetici e obesi e creare modelli predittivi del rischio di malattia attraverso l’analisi integrata multi-omica.

Questo l’obiettivo dello studio del Policlinico Gemelli di Roma supportato da Coree srl che vuole verificare il ruolo del microbioma intestinale e come interagisce nella sindrome metabolica e nelle malattie ad esso associate, anche grazie al monitoraggio in continuo della glicemia attraverso un microsensore sottopelle con sistema CGMS.

Lo studio clinico, della durata complessiva di circa 18 mesi, ha coinvolto 149 i pazienti suddivisi in 50 soggetti sani – come riferimento – e 99 affetti da patologia che sono stati seguiti per 2 mesi dal team clinico del Prof. Antonio Gasbarrini, Direttore del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche e dell’Unità Operativa Complessa di Medicina Interna e Gastroenterologia del Policlinico.

Più di 2000 i campioni biologici raccolti che verranno sottoposti a diversi tipi di indagine analitica presso laboratori specializzati nella valutazione statistica che si genera dalle analisi metagenomiche e metabolomiche.

«L’analisi multi-omica dei dati analitici scaturiti dall’esame degli oltre 2000 campioni biologici raccolti consentirà di trarre preziose informazioni su patologie complesse come il diabete, l’obesità e la sindrome metabolica. Il grande sforzo analitico e statistico, garantito dall’elevato profilo di relazioni scientifiche internazionali stabilite da CoreeGroup, sarà volto ad identificare composti chimici e gruppi microbici che possano rappresentare dei biomarcatori e creare modelli predittivi del rischio di malattia.» dichiara Il Dott. Chongyoon Lim Presidente di CoreeGroup.

Fontecs
spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli