spot_imgspot_img

Melatonina ai bimbi? Meglio evitare il fai da te

Salute

La melatonina è una sostanza naturale che nell’uomo viene secreta a livello cerebrale dalla ghiandola epifisi.

La melatonina interviene nella regolazione del ritmo sonno-veglia, ma ha anche altre funzioni nell’organismo, in quanto influenza diversi processi di natura neuroendocrina e immunologica.

In pediatria, ma non solo, viene usata nel trattamento dell’insonnia, soprattutto nella sindrome della fase del sonno ritardata, ma anche nei bimbi con deficit di attenzione – iperattività, e in generale in tutti i disturbi collegati al sonno.

Tuttavia, gli esperti del sonno dell'American Academy of Sleep Medicine (Aasm) raccomandano ai genitori di parlare con un operatore sanitario prima di somministrare melatonina o qualsiasi integratore ai bimbi. 

Sebbene gli integratori a base di melatonina siano ampiamente disponibili da banco e commercializzati come coadiuvanti del sonno, il rischio è quello di avere meno supervisione rispetto a un farmaco vero e proprio. 

Per un uso sicuro della melatonina nei bambini e negli adolescenti, l'Aasm consiglia di maneggiare la melatonina come qualsiasi altro farmaco tenendola fuori dalla portata dei bambini; prima di iniziare a somministrarla, ma questo vale per qualsiasi integratore, i genitori dovrebbero discutere questa decisione con il pediatra. 

Alcune volte può essere sufficiente porre delle regole comportamentali per evitare l’uso di integratori e aiutare il sonno del bambino, per esempio seguire orari regolari, ricordargli che è quasi ora di andare a letto, magari scegliendo quale pigiamino indossare, cantandogli una canzoncina o dandogli un oggetto, come per esempio un peluche e, se è abbastanza grande per capirlo, insegnarli che la notte è fatta per dormire.

Se il medico consiglia la melatonina, attenersi scrupolosamente ai dosaggi e agli orari consigliati per la somministrazione.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli