spot_imgspot_img

Proprietà e benefici della bromelina

Salute

L’ananas, e precisamente la polpa ma soprattutto il suo gambo, contiene una sostanza chiamata bromelina, composto vegetale formato da un insieme di enzimi proteolitici, con proprietà antinfiammatorie, utilizzata per combattere gonfiori e problemi di circolazione. La bromelina ha azione antinfiammatoria, fibrinolitica e cicatrizzante. Sembra inoltre che interferisca con la crescita delle cellule tumorali, ma questo effetto è ancora da dimostrare. Trova inoltre indicazione nel trattamento di diversi traumi sportivi, come contusioni, stiramenti, strappi, per la sua capacità di ridurre l’infiammazione e il gonfiore.

L’azione della bromelina è benefica per i vasi sanguigni, in quanto la sua azione fibrinolitica favorisce la degradazione della fibrina, che si forma in seguito a lesione dei vasi sanguigni, rallentando la circolazione e portando alla formazione di edema. Questo fa sì che possa essere usata anche in caso di vene varicose, caratterizzate da una ridotta attività fibrinolitica.

In commercio la bromelina si può trovare estratta dall'ananas, cioè di origine naturale, oppure sintetizzata chimicamente sotto forma di farmaco, senza obbligo di prescrizione.

Prima di assumere la bromelina, sotto forma di integratore o di farmaco, bisogna tuttavia avvisare il medico o il farmacista nel caso si seguano terapie con altri farmaci con i quali la bromelina potrebbe interferire. In particolare ci potrebbero essere interazioni con alcuni antibiotici, tra cui l’amoxicillina e le tetracicline, e con farmaci anticoagulanti e antiaggreganti piastrinici.

Chi è allergico all’ananas deve astenersi dal consumare bromelina.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli