spot_imgspot_img

Salute dell’uomo: la follicolite della barba

Salute

Esistono diversi tipi di follicolite, non infettiva o infettiva. La prima è detta pseudofollicolite della barba ed è una irritazione della cute causata dai peli che, prima di uscire dal follicolo pilifero, penetrano nella pelle o escono dal follicolo e si piegano all’indietro, penetrando nella cute irritandola. In genere questo è provocato dalla rasatura. Questa forma è più frequente negli uomini di colore in quanto si osserva più facilmente in chi ha i capelli ricci. Compaiono piccole pustole che possono far confondere con la follicolite batterica, causata da uno stafilococco. Sintomi tipici sono un lieve dolore, il prurito, un arrossamento della pelle. L’esame visivo può essere sufficiente al medico per arrivare a una diagnosi.

Per quanto riguarda il trattamento, la prima cosa da fare è non radersi fino a che il problema non sarà risolto. Di aiuto possono essere degli impacchi caldo-umidi sulla parte e l’utilizzo di creme a base di cortisonici, per combattere l’infiammazione. Nei casi più gravi i cortisonici possono essere assunti per via orale. Seppure più raramente possono essere usate creme al benzoile perossido o ai retinoidi.

Gli altri tipi di follicolite sono forme infettive che si differenziano in base all’agente eziologico.

La follicolite batterica è la più frequente ed è causata dallo Staphylococcus aureus, che provoca la formazione di bolle cutanee contenenti pus. La terapia si basa sull’utilizzo di antibiotici in crema o per via orale.

La follicolite virale si manifesta in genere quando un’infezione da Herpes labialis si diffonde ai follicoli piliferi limitrofi. Si cura con una pomata antivirale a base di aciclovir o penciclovir da applicare 5 volte al giorno.

La follicolite fungina, causata dal contatto con superfici infette da miceti, come per esempio nel caso di docce comuni o spogliatoi, raramente riguarda la zona del mento. 

Possiamo fare qualcosa per prevenire questo problema?

Importante è la disinfezione di lamette e rasoi dopo l’uso, a meno che non siano usa e getta, l’utilizzo di detergenti antibatterici e l’idratazione della pelle. Di solito, comunque, i casi di follicolite lieve si risolvono spontaneamente nel giro di 7-10 giorni e solo gli episodi ricorrenti o i casi ostinati richiedono cure mediche.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli