spot_imgspot_img

Salute dell’uomo: l’eiaculazione precoce

Salute

Quando l’eiaculazione avviene troppo presto rispetto ai tempi che occorrono normalmente per raggiungere un orgasmo, spesso entro uno o due minuti, ma a volte anche prima, si parla di eiaculazione precoce. Può essere distinta in primaria o secondaria, a seconda che si sia manifestata fin dall’inizio dell’attività sessuale dell’individuo oppure sia comparsa dopo un periodo di attività sessuale soddisfacente. È un disturbo molto diffuso tra gli uomini e le cause possono essere diverse, fisiche o psicologiche (queste ultime molto più frequenti). Tra le cause fisiche ricordiamo gli stati infiammatori, la prostatite, l’uretrite, anomalie anatomiche del frenulo del prepuzio del pene (plica sotto il pene che lo unisce al prepuzio), o la pelle del pene estremamente sensibile. L’ansia da prestazione e lo stress sono le cause psicologiche più frequenti, quindi una terapia comportamentale può essere di aiuto per la maggior parte degli uomini. Questa disfunzione può causare abbassamento dell’autostima, diminuzione del desiderio e frustrazione e di solito si ripercuote nella nella relazione di coppia. Lo psicologo, specializzato in disturbi della sfera sessuale, di solito coinvolge entrambi i partner nella terapia, dando suggerimenti per risolvere gradualmente il problema. Oltre a questo è possibile intervenire anche con farmaci tra i quali gli antidepressivi inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, anestetici locali o, se contemporaneamente c’è anche un disturbo dell’erezione, si possono utilizzare anche i farmaci inibitori della fosfodiesterasi, come sildenafil, tadalafil e vardenafil.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli