spot_imgspot_img

Nuovo trattamento per la BPCO rimborsato SSN

Salute

La broncopneumopatia cronica ostruttiva è una patologia dell'apparato respiratorio caratterizzata da un'ostruzione irreversibile delle vie aeree, di entità variabile a seconda della gravità. La malattia è solitamente progressiva ed è associata a uno stato di infiammazione cronica del tessuto polmonare. La conseguenza a lungo termine è una riduzione consistente della capacità respiratoria. Ad aggravare questo quadro clinico è l’aumento della predisposizione alle infezioni respiratorie di origine virale, batterica o fungina. A livello preventivo è importante non esporsi a fonti di inquinamento e soprattutto evitare il fumo.
L’Agenzia Italiana del Farmaco ha di recente approvato la rimborsabilità del nuovo trattamento con tre principi attivi: budesonide, glicopirronio bromuro e formoterolo fumarato, in un inalatore spray, indicato per la terapia di mantenimento in pazienti adulti affetti da BPCO da moderata a grave. L’AIFA ha preso questa decisione in base ai risultati positivi di studi effettuati, che hanno dimostrato una significativa riduzione delle riacutizzazioni della patologia.
Il professor Pierachille Santus, docente di Malattie Respiratorie all’Università degli Studi di Milano e Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Pneumologia dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano spiega che l’approvazione di questa triplice terapia rappresenta un’ottima notizia per i pazienti affetti da BPCO. Le riacutizzazioni, infatti, peggiorano l’andamento della malattia e aumentano il tasso di mortalità.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli