spot_imgspot_img

Il correttore, impariamo ad applicarlo

Per un risultato perfetto

Nessuna magia di sorta, ma chi sceglie di cancellare in un solo gesto imperfezioni della pelle, occhiaie e discromie, può farlo affidandosi al correttore.

Il correttore è uno dei cosmetici più amati perché consente di ottenere un incarnato luminoso e un’epidermide omogenea, sogno di ogni individuo.

Per questo motivo un prodotto come il correttore per le occhiaie non può assolutamente mancare nella corretta beauty routine quotidiana.

Prima di ciascun utilizzo è importante avere le idee chiare su come applicare il correttore.

Stendere il prodotto con accuratezza, considerano i punti giusti, è essenziale, ma è altrettanto importante valutare come scegliere il correttore, soprattutto prendendo in esame le tinte dell’incarnato, le problematiche che deve risolvere, e i difetti e le imperfezioni che deve camuffare.

Il correttore base perfetta, come scegliere quello giusto?

Un alleato della bellezza così importante si seleziona in base ad alcuni parametri quali colore, zona di applicazione e tipologia della pelle. In fatto di colore è bene scegliere la tonalità in grado di annullare la tinta delle occhiaie.

I colori …

In commercio sono disponibili correttori di vari colori, perfetti per coprire adeguatamente le occhiaie. Se ad esempio il colore delle occhiaie tende al blu è corretto utilizzare un correttore arancione. Laddove la tinta dell’occhiaia tende al viola meglio valutare un correttore giallo, tendente al color senape.

Se le occhiaie virano sul rosaceo è corretto apprezzare l’efficacia di un correttore verde chiaro, perfetto per coprire anche gli arrossamenti dovuti all’acne, eventuali brufoli o piccole cicatrici.

La zona di applicazione …

Le occhiaie ombreggiano la zona sottostante gli occhi con un inestetico effetto, che si può correggere utilizzando un correttore illuminante.

Per un risultato appropriato meglio affidarsi alla consistenza dei correttori liquidi, che non appesantiscono, evitano ostruzioni e sono decisamente più facili da stendere, inoltre regalano un effetto omogeneo con il fondotinta.

Per coprire le rughe invece meglio optare per i correttori in crema, che non appesantiscono le pelli più mature e attenuano perfettamente i segni del tempo.

Il tipo di pelle …

La pelle più difficile da trattare con il correttore è sicuramente quella grassa o mista. Per ottenere un effetto piacevole è necessario utilizzare il correttore in abbinamento al primer, che svolge una funzione isolante soprattutto considerando la produzione di sebo. Il primer consente di fissare, e garantisce una corretta applicazione del make up.

Nel caso sulla pelle siano presenti acne e brufoli si può scegliere di utilizzare un comodo correttore in stick, preciso nel risultato, da portare sempre in borsa per ogni evenienza.

Come applicare il correttore

La corretta applicazione del correttore è fondamentale per garantirsi un risultato ottimale. Il prodotto deve essere steso in piccole dosi sia per coprire le occhiaie, che gli eventuali inestetismi della pelle.

Una quantità troppo elevata rischia di accumularsi e provocare effetti antiestetici, dando alla pelle un senso di pesantezza e trascuratezza.

Il correttore si adegua perfettamente anche ad altri usi. Il correttore liquido, ad esempio, regala alle ciglia un fantastico effetto volumizzante, mentre il correttore a matita è formidabile se usato sulle labbra.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli