spot_imgspot_img

Arriva il freddo… e anche i dolori alla schiena

Salute

La vita media si è allungata, sono in molti oggi a superare gli 80 anni, ma con l’età arrivano anche gli acciacchi, tra cui i più diffusi sono i danni all’apparato muscolo-scheletrico. Ciò è naturale poiché qualsiasi macchina, a forza di usarla, si usura, questo non toglie che si tratti di disturbi molto fastidiosi e dolorosi, che limitano l’attività e riducono la qualità della vita. Fra i problemi di più frequente riscontro c’è il mal di schiena; la vita sedentaria che spesso conduciamo fa sì che sovente esso si presenti anche in soggetti più giovani: sono infatti tantissimi gli italiani che soffrono di mal di schiena, che rappresenta una delle prime cause di assenza dal lavoro. 
L’unico modo per contrastare l’arrivo del mal di schiena è quello di mantenersi in forma praticando attività fisica, ciò che si preferisce: il nuoto, lunghe camminate, passeggiate in bicicletta, purché in modo regolare, altrimenti sarebbe inutile. Ma anche modificare qualche piccola abitudine non sarebbe male: scegliere le scale al posto dell’ascensore, andare a piedi e non in auto quando possibile, tenere alla giusta altezza il piano di lavoro se si stira, sollevare i pesi piegando le gambe e mantenendo la schiena diritta, non superare i limiti della propria forza tentando imprese che poi lasciano il segno. Da ricordare che anche il sovrappeso contribuisce ad aggravare il problema, quindi ridurre il peso corporeo si può rivelare vantaggioso.
Gli antinfiammatori sono i farmaci maggiormente impiegati per il trattamento farmacologico dei dolori, tuttavia non sono privi di effetti collaterali, soprattutto a carico dello stomaco e del fegato. Spesso prescritti in associazione con gli antinfiammatori sono i miorilassanti, farmaci che allentano la tensione muscolare, mentre è meno diffuso e riservato ai casi più gravi l’uso dei cortisonici. Molto usati le pomate e i cerotti transdermici antidolorifici, in grado di rilasciare gradualmente il principio attivo in essi contenuto, acquistabili in farmacia senza ricetta medica. 
Alcune persone trovano giovamento con l'applicazione di calore sull'area dolorante, per esempio con un bagno caldo o una borsa dell'acqua calda; altre trovano più efficace un trattamento con il freddo, come un impacco di ghiaccio, probabilmente l’ideale è alternare impacchi caldi e freddi.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli