spot_imgspot_img

Le conseguenze del cambio dell’ora sull’umore

Salute

Il clima e il meteo possono influenzare l’umore, ormai è assodato, e anche ilcambio dell’ora, nel suo piccolo, qualche problema lo può dare.
Con le giornate che diventano sempre più corte, possono comparire disturbi del sonno, dell’umore e stress
Liborio Parrino, responsabile del centro di Medicina del sonno e direttore della Neurologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, spiega all’Adnkronos Salute che il cambio dell’ora si può considerare un piccolo jet lag, un disturbo del sonno al quale si può porre rimedio assumendo un integratore a base di melatonina.
Oltre ai problemi del sonno, si possono verificare anche veri e propri disturbi dell’umore, in quanto la luce ha un effetto antidepressivo. Spesso, infatti, il grigio delle giornate piovose toglie la voglia di fare e impigrisce.
L’effetto del cambio di orario varia molto da persona a persona, soprattutto a seconda del fatto che siano più mattinieri (le cosiddette allodole, che sono più attivi nelle prime ore della giornata) o più nottambuli (i cosiddetti gufi, che preferiscono lavorare ed essere attivi alla sera): in genere, a risentire di più del cambio dell’ora legale sono le persone mattiniere.
Gli esperti suggeriscono di mantenere lo stesso orario, solare o legale, per tutto l’anno e spiegano che, nelle settimane successive al cambio di orario, si registra un incremento degli infarti miocardici in tutto il mondo.
Per quanto riguarda i bambini, i più piccoli in genere non risentono del cambio dell’ora, mentre i più grandicelli che vanno a scuola possono esserne un po’ disturbati, dimostrando irritabilità e stress.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli