spot_imgspot_img

Invece dei farmaci… il miele

Salute

Il miele è un prodotto fabbricato dalle api a partire dal nettare dei fiori o dalle secrezioni delle piante (melata) e viene chiamato anche nettare degli dei.
Esistono vari tipi di miele, che differiscono per l’aroma, il colore e il tipo di cristallizzazione: ciò dipende dalla fonte da cui proviene il nettare e dalla zona di produzione.
Considerato da sempre un rimedio della nonna, in realtà il miele è stato confermato come toccasana contro le malattie da raffreddamento da diversi studi. Ha infatti proprietà emollienti (non a caso è spesso presente in farmaci per la gola e l’influenza) ed effetti antimicrobici e antiossidanti, cioè contrasta i radicali liberi. Agisce favorevolmente sulla flora batterica intestinale ed è inoltre un’ottima fonte di minerali e vitamine e, soprattutto, di zuccheri. È quindi controindicato nelle persone diabetiche e negli adulti e nei bambini in sovrappeso e va comunque utilizzato in piccole quantità. Inoltre non è indicato nei bambini al di sotto di un anno di età, per prevenire il rischio di contrarre il botulismo. Può essere assunto, se piace, con del succo di limone, oppure con un bicchiere di latte caldo, ma non bollente, perché la temperatura troppo alta fa perdere al miele gran parte delle sue proprietà.
È usato anche in cucina, nella preparazione di dolci o come dolcificante naturale.
Si conserva molto bene, ma non va lasciato invecchiare troppo a lungo (si consiglia non più di due anni), per evitare la perdita delle caratteristiche organolettiche.
Il miele viene utilizzato anche in cosmetica per eliminare le impurità della pelle e per dare luminosità ai capelli.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli