spot_imgspot_img

I rimedi contro la dermatite da sudore

Salute

La dermatite da sudore, detta anche sudamina o miliaria, è un’infiammazione della cute che provoca arrossamenti, prurito intenso e, nei casi più gravi, anche vescicole e bolle.
È dovuta all’ostruzione dei dotti escretori delle ghiandole sudoripare, che avviene per diversi motivi: se le ghiandole sono immature, come nel caso di neonati o bambini, particolarmente soggetti, se si suda troppo o ci si veste troppo, se si è in sovrappeso o obesi.
Le manifestazioni di questa dermatite possono interessare tutto il corpo, ma di solito sono più colpiti la schiena, il torace, le ascelle, l’interno delle cosce.
Come ci possiamo regolare? Se l’infiammazione è lieve, può bastare qualche bagno con amido di riso e degli impacchi di camomilla. Può essere utile anche una pomata a base di ossido di zinco e, se il medico lo ritiene necessario, a base di un leggero cortisonico. Da evitare invece il talco e le polveri assorbenti, perché possono ostruire i pori della pelle.
Altri accorgimenti consistono nel mantenere la pelle sempre fresca e pulita, nell’indossare abiti leggeri e traspiranti, nell’evitare di sfregare la pelle per asciugarla o per lavarla.
Gli ambienti della casa vanno arieggiati spesso, in modo da non avvertire troppo il caldo.
Per favorire la guarigione, anche l’alimentazione ha la sua importanza: evitare cibi speziati, grassi e piccanti, fritti, alcolici, preferire frutta e verdura, ricche di acqua, vitamine e sali minerali, e bere molta acqua per favorire l’idratazione del corpo (almeno 2 litri al giorno).
La sudamina, soprattutto se in forma lieve, tende a risolversi spontaneamente, nel giro di pochi giorni.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli