spot_imgspot_img

Caffeina: fa bene o male alla salute?

Salute

La caffeina, che appartiene alla famiglia degli alcaloidi, è naturalmente presente in parti di piante, come i chicchi di caffè, cacao, le foglie di tè, le bacche di guaranà, ed è consumata dall’uomo da moltissimo tempo. Viene aggiunta a diversi alimenti, come dolci, bibite energetiche, integratori per sportivi e per dimagrire, ed è contenuta in cosmetici e anche in alcuni farmaci. In effetti, questo stimolante naturale è uno degli ingredienti più comunemente usati al mondo.

Si parla spesso di caffeina per i suoi effetti negativi sul sonno e sull'ansia, tuttavia gli studi riportano anche che ha vari benefici per la salute.

Agisce stimolando il cervello e il sistema nervoso centrale, aiutando a rimanere vigile e prevenire l'insorgenza della stanchezza.

Se assunta per via orale, la caffeina viene rapidamente assorbita dall’organismo e i picchi di concentrazione plasmatica si osservano dopo circa un'ora dalla sua ingestione.

La caffeina è lipofila ed è in grado di attraversare la barriera ematoencefalica, una parete virtuale il cui compito è quello di impedire il passaggio di diverse sostanze trasportate dal sangue verso il cervello. Gli effetti di questa sostanza sono numerosi, ma la maggior parte di essi è dovuta alla sua azione stimolante. Essa funziona bloccando gli effetti dell'adenosina, che è un neurotrasmettitore che rilassa il cervello e fa avvertire stanchezza, favorendo il rilascio di due ormoni: adrenalina e noradrenalina.

La caffeina stimola il metabolismo basale, cioè permette di consumare delle calorie in più, per questo the e caffè sono spesso presenti nelle diete dimagranti.

Il caffè è vietato in gravidanza e allattamento? Un quantitativo di caffeina fino a 200 mg al giorno non desta preoccupazioni per la salute del feto.

Fra gli effetti positivi va inoltre segnalato il suo ruolo protettivo nei confronti del morbo di Parkinson.

La caffeina non è quindi malsana come si credeva una volta, anzi si può considerare una tazza di caffè o tè come un modo piacevole per restare in buona salute. L’importante, come sempre, è non esagerare.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli