spot_imgspot_img

Che cos’è la sindrome text neck e come combatterla

Salute

Tra i diversi effetti che la tecnologia moderna ha sulla vita, uno riguarda la salute, e in particolare il rachide cervicale, flesso per molto tempo in avanti verso il basso per guardare lo schermo dello smartphone o di altri dispositivi elettronici.

sintomi più comuni sono mal di testa, dolore a livello cervicale, contrattura alla schiena, formicolii alle braccia e alle mani, tutto dovuto a problemi di postura legati all’uso della tecnologia. Le spalle vengono curvate in avanti e la testa reclinata verso il basso, per tempi anche prolungati, il che porta a tensioni muscolari permanenti. Questo perché normalmente, in posizione eretta, la testa esercita sui muscoli del collo un peso di circa 5 kg, ma se viene spostata in avanti il suo peso aumenta fino a 6 volte. 

I più a rischio sono gli adolescenti, in quanto il loro apparato muscoloscheletrico è ancora in via di sviluppo, ma il dolore al collo può colpire anche chi, per lavoro, passa molto tempo davanti al computer. In quest’ultimo caso è consigliabile fare di tanto in tanto una pausa per sgranchire le gambe.

In situazioni come queste è il caso di intervenire in quanto, se la postura scorretta viene portata avanti ancora a lungo, le conseguenze, come artrosi, degenerazione della colonna vertebrale e compressione dei dischi intervertebrali, sarebbero piuttosto gravi.

Di solito è il dolore che spinge la persona a rivolgersi a un professionista (fisiatra, ortopedico, fisioterapista, osteopata) per risolvere la situazione.

Gli obiettivi principali del trattamento sono la riduzione del dolore e della tensione muscolare al collo e la correzione della postura errata. Una volta risolto il problema, sarà bene eseguire anche a casa degli esercizi di allungamento e rinforzo muscolare, evitando di riprendere le insane abitudini precedenti per evitare recidive.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli