spot_imgspot_img

Qual è il momento migliore per prendere le vitamine?

Salute

Per funzionare correttamente, il corpo ha bisogno di vitamine, che si suddividono in solubili in acqua (idrosolubili) e solubili nei grassi (liposolubili).

Sebbene questi nutrienti si trovino in quantità variabili nel cibo, per cui è difficile parlare di carenza vera e propria in situazioni normali, alcune persone hanno bisogno di integrare alcune vitamine in condizioni particolari.

Normalmente, la maggior parte delle vitamine può essere assunta in qualsiasi momento della giornata. Tuttavia, le vitamine non sono tutte uguali, ed è bene conoscerle un po’ più a fondo per sapere se esiste un momento più favorevole per assumerle.

Le vitamine idrosolubili comprendono la vitamina C, le vitamine del gruppo B: B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), B5 (acido pantotenico), B6 ​​(piridossina), B9 (folato) e B12 (cobalamina), vitamina H (biotina), vitamina PP (niacina). 

Le vitamine idrosolubili, poiché si dissolvono in acqua, non devono essere assunte con il cibo per poter essere assorbite. Si può quindi prenderle con o senza cibo, in qualunque momento della giornata, anche se spesso si consiglia il mattino a causa del loro ruolo importante nel metabolismo dei nutrienti e nella produzione di energia.

Si consiglia inoltre alle persone con carenza di vitamina B12 di assumere integratori di questa vitamina a stomaco vuoto con acqua per promuovere il massimo assorbimento.

Questi nutrienti non vengono immagazzinati nei tessuti del corpo, ma vengono escreti attraverso l'urina.

A differenza delle vitamine idrosolubili, le vitamine liposolubili dipendono dai grassi per un corretto assorbimento, quindi è consigliabile assumerle con un pasto che contiene grassi.

Le vitamine liposolubili sono la A, la D, la E e la K.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli