spot_imgspot_img

Covid: il ruolo del microbiota intestinale

Salute

Uno studio condotto a Hong Kong rivela che esiste una correlazione tra il microbioma intestinale e la gravità dell’infezione virale da Sars Cov2.

Per capire meglio, chiariamo che microbiota e microbioma non sono sinonimi, anche se spesso vengono usati come tali. Microbiota si riferisce a una popolazione di microrganismi che colonizza un determinato luogo, nel nostro caso l’intestino. Il termine microbioma indica invece la totalità del patrimonio genetico posseduto dal microbiota, cioè i geni che quest’ultimo è in grado di esprimere.
L'infezione virale induce la risposta del sistema immunitario allo scopo di eliminare il virus, ma si possono avere risposte aberranti con esiti gravi.
Poiché il tratto gastrointestinale è il più grande organo immunologico del corpo e il suo microbiota modula la risposta immunitaria, i ricercatori hanno ipotizzato che il microbiota intestinale sia associato alle risposte immunitarie infiammatorie dell'ospite in caso di infezione da Sars Cov2.
La ricerca ha analizzato le feci dei partecipanti allo studio, constatando che la composizione del microbioma intestinale era alterata significativamente nei pazienti affetti da Covid rispetto a coloro che non avevano l’infezione. In particolare, il numero di diversi batteri intestinali, come Faecalibacterium prausnitzii, Eubacterium rectale e alcune specie di bifidobatteri, era basso nei pazienti Covid.
«Questa analisi sulle alterazioni del microbiota intestinale in associazione con la disregolazione immunitaria ha rivelato che i microrganismi intestinali sono probabilmente coinvolti nella modulazione delle risposte infiammatorie dell'ospite nel Covid 19» hanno spiegato Yun Kit Yeoh, del dipartimento di microbiologia della Chinese University of Hong Kong, Shatin e colleghi.
«Con prove crescenti che i microrganismi intestinali sono collegati a malattie infiammatorie all'interno e all'esterno dell'intestino, questi risultati sottolineano l'urgente necessità di comprendere i ruoli specifici dei microrganismi intestinali nella funzione immunitaria umana e nell'infiammazione sistemica».
I probiotici, naturalmente nella giusta combinazione, potrebbero aiutare quindi a rafforzare l’immunità.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli