spot_imgspot_img

Un’infezione comune: l’onicomicosi

Salute

Le infezioni micotiche di solito non sono gravi, progrediscono lentamente e possono essere curate con successo, seppure la cura richieda diverso tempo.

L’infezione alle unghie si può manifestare inizialmente con una piccola macchia, giallastra o bianca, oppure marrone o verdognola, che tende a coinvolgere tutta l’unghia se non viene curata. L’unghia colpita si ispessisce e tende a staccarsi dal letto unguealeLe unghie dei piedi sono molto più colpite rispetto a quelle delle mani, in quanto si trovano spesso in ambiente caldo-umido (ideale per i funghi), o danneggiate da traumi dovuti ad attività sportiva o a scarpe troppo strette.

Il fungo può contaminare anche le calze e le scarpe, riuscendo così a infettare altre unghie.

L’onicomicosi colpisce prevalentemente gli adulti, senza distinzioni di sesso.

Le cause che possono portare a contrarre l’infezione fungina sono la frequentazione di spogliatoi comuni di palestre e piscine, scarsa igiene e patologie pregresse, come diabete e problemi del sistema immunitario.

Per la diagnosi, è necessario rivolgersi a un dermatologo, che preleverà un campione di unghia da sottoporre al microscopio.

Per quanto riguarda la terapia farmacologica, di solito si utilizzano pomate o smalti antimicotici, da applicare sull’area interessata, eventualmente in associazione con antimicotici per via orale. Meglio usare anche una polvere all’interno delle calze e delle scarpe.

La cura richiede diverso tempo, anche più di sei mesi, e di questo va avvisato il paziente affinché non si scoraggi e abbandoni la terapia.

Per la prevenzione, cercare di tenere i piedi sempre all’asciutto, alternando le scarpe chiuse con sandali o ciabatte aperti, quando possibile. 

In piscina e in palestra indossare sempre le ciabatte, e curare le unghie in modo che siano corte e pulite.

Se si sospetta un’infezione micotica, rivolgersi al farmacista o al medico senza attendere, in quanto prima si inizia la terapia, prima si riuscirà a risolvere il problema.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli