spot_imgspot_img

Le virtù dell’arancia

salute

Si ritiene fossero arance i pomi aurei donati a Era il giorno delle sue nozze con Zeus, che vennero poi custoditi dalle ninfe Esperidi, figlie di Atlante e della Notte, grazie alle quali Eracle (Ercole, per i latini) poté portare a termine la sua undicesima fatica. Mitologia a parte, anche oggi le arance sono apprezzate per le loro proprietà dovute al contenuto in vitamine, zuccheri e potassio. 

È l’agrume più diffuso al mondo e se ne coltivano molte varietà.

La vit. C, di cui è particolarmente ricco, è un ottimo antiossidante, e le vengono attribuite capacità di rinforzare il sistema immunitario; la vit. A, sotto forma di beta carotene, la provitamina A, ha un’azione protettiva delle mucose e degli epiteli in genere, ma è importante anche per la vista, poiché migliora la potenza visiva nell’oscurità; la vit. PP, antipellagrosa, è ipolipemizzante e vasodilatatrice. In tracce troviamo anche vitamine del gruppo B, oltre a minerali, oli essenziali e acidi organici, soprattutto acido citrico, che rafforza l’attività di molti antiossidanti. 

Si è visto che se si mangia il frutto intero si ottengono più benefici rispetto a berne il succo.

Le arance sono ricche di fibre, e se la spremuta di arancia fresca può essere considerata una valida alternativa, non sempre si può dire lo stesso dei succhi prodotti industrialmente.

È sempre bene controllare l’etichetta, perché molti contengono una bevanda con aggiunta di un po’ di zucchero e il frutto vero e proprio è presente solo in quantità irrisorie.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli