spot_imgspot_img

Non raccontiamoci storie: basta fake news sul mal di gola

La nuova campagna NeoBorocillina

Da sempre NeoBorocillina, brand di Alfasigma da 70 anni esperto della gola, si impegna in una serie di attività educazionali sullo scenario del mal di gola. Lo fa soprattutto grazie alla collaborazione di key opinion leader autorevoli e qualificati, come il dottor Paolo Petrone, Dirigente Medico, UOC Otorinolaringoiatria, Ospedale Di Venere, Bari.

È in questo contesto che si inserisce l’evento di presentazione della nuova campagna NeoBorocillina realizzata da Different: Non raccontiamoci storie.

In qualità di esperto della gola, NeoBorocillina mira a fare chiarezza e smentire le bufale e le notizie fuorvianti e incomplete che gravitano intorno al benessere della gola.

Lo fa con un linguaggio innovativo e coinvolgente, che conserva l’autorevolezza che da sempre contraddistingue il Brand.

È così che nasce Non raccontiamoci storie TG, il TG che vede coinvolto il Dottor Paolo Petrone, a svelare la verità e combattere le bufale diffuse dall’anchorman, il talentuoso Alessandro Ciacci.

Le sei puntate del Non raccontiamoci storie TG sono caricate sulla nuova landing page nonraccontiamocistorie.it.

Il Dottor Petrone dichiara: «Molte delle fake news smentite in questa campagna sono figlie di domande e dubbi che sento spesso pormi in ambulatorio dai pazienti. «Indossare la mascherina può farmi male?», oppure «Ho letto su internet che il succo di limone mi aiuta a contrastare il mal di gola, è vero?». Occorre diffondere informazioni corrette e farlo in modo più capillare possibile, perché le fake news sono all’ordine del giorno e rimanerne vittima non è affatto difficile.»

Emilio Matarazzo, brand Manager NeoBorocillina aggiunge: «Con questa campagna abbiamo voluto sensibilizzare il consumatore sul tema, con un linguaggio nuovo e che segue le regole del mondo digitale: diretto, semplice, coinvolgente e perché no anche divertente.

In un periodo quello della pandemia dove è aumentato l’utilizzo dei social, delle piattaforme di streaming video, abbiamo voluto adeguarci con dei contenuti che seguissero le regole di fruizione adatte».

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli