spot_imgspot_img

Il dolore cervicale: quali terapie e rimedi adottare

C’è un sintomo su tutti che denota problemi alla cervicale: il dolore insistente al collo. Al dolore, nella stragrande maggioranza dei casi, si associano evidenti difficoltà muscolari. La parte dolente, di norma, si presenta contratta ed indolenzita, e il soggetto ha serie difficoltà a compiere determinati movimenti quali rotazioni, flessioni o estensione della testa. A seconda della gravità il dolore può presentarsi in forma lieve, moderata o, in casi estremi, decisamente elevata.

Chi è affetto da cervicale può presentare problemi quali vertigini, frequenti ed insistenti giramenti di testa, un senso ben chiaro di sbandamento, e forti emicranie o cefalee.

A soffrire di cervicale sono soprattutto gli appartenenti alla fascia d’età compresa fra i 40 ed i 60 anni. L’infiammazione alla cervicale può essere curata con rimedi del tutto naturali, quali esercizi specifici, oppure nei casi più complessi facendo ricorso a farmaci antinfiammatori, che svolgono un’azione antidolorifica e antinfiammatoria.

Per garantire un beneficio duraturo è importante approfondire la tematica, considerando tutto quello che c'è da sapere sul dolore cervicale.

Quali le cause scatenanti

Se sui sintomi, come specificato, non ci sono ombre di dubbio, è bene valutare con attenzione quali possono essere le cause scatenanti.

Di fatto la cervicale è conseguenza di diversi fattori a partire dall’errata postura. Sono probabili motivi d’infiammazione anche i colpi di freddo oppure un elevato stato di stress.

Non mancano situazioni estreme, diretta conseguenza di traumi o contusioni, come il classico colpo di frusta che ci si può procurare durante un incidente stradale o una brutta caduta.

Non sono rari i casi di sofferenza da attribuirsi ad elevata sedentarietà, all’utilizzo di cuscini o di un materasso poco idonei, a problematiche legate alle arcate dentarie, a discopatie o ernie, o ancora a malattie degenerative.

Soluzioni farmacologiche o terapeutiche

Una volta inquadrato, il problema della cervicale può essere risolto facendo ricorso alla cura adeguata, non prima di aver chiesto consiglio al medico che, in caso di difficoltà più serie, avrà fatto eseguire accertamenti e valutato gli approfondimenti del caso.

La soluzione immediata al problema è quella che passa attraverso l’assunzione di farmaci antinfiammatori o analgesici. In casi di non facile soluzione può essere necessario rivolgersi ad un fisioterapista, che interverrà direttamente sulla zona dolente con massaggi, manipolazioni o valuterà il ricorso a terapie specifiche quali laserterapia, ultrasuoni o ricorso alla TENS, ovvero Transcutaneous Electrical Nerve Stimulation meglio conosciuta come stimolazione elettrica transcutanea dei nervi.

Per prevenire, o curare forme meno gravi di cervicale, non dobbiamo dimenticare che può essere utile eseguire esercizi specifici in grado di rinforzare la muscolatura delle spalle e del collo, spingendosi sino all’intera colonna vertebrale per garantirsi una postura corretta.

Motivo di grave incidenza sul tratto cervicale può essere anche lo stress, soprattutto laddove il disturbo si presenta sotto una forma acuta o cronica. In questi casi può essere di grande aiuto la pratica di esercizi respiratori, un’attività fisica mirata, lo stretching, o lo yoga.

L’uso delle piante: utile per combattere la cervicale in maniera naturale

Le piante possono rivelarsi un ottimo rimedio naturale nella cura della cervicale. Per combattere questa infiammazione può essere utile utilizzare curcuma, boswellia o artiglio del diavolo, in grado di r regalare sollievo e sfiammare la zona.

Fonteketodol
spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli