spot_imgspot_img

Helicobacter pylori, un fastidioso batterio

Helicobacter pylori è un batterio a forma di spirale (da cui prende il nome) che vive comunemente nello stomaco dove sopravvive sia abbassando l'acidità gastrica con la produzione di un enzima detto ureasi, sia penetrando nello strato più interno e meno acido della mucosa gastrica.

L’infezione spesso è asintomatica, ma a volte può provocare gastrite e ulcere a livello dello stomaco o del duodeno, il primo tratto dell’intestino. I disturbi possono essere di vario tipo, come difficoltà digestiva, nausea, eruttazioni, bruciori di stomaco. La trasmissione del batterio, che per quanto si sa riguarda solo l’uomo, può avvenire per via orale o oro-fecale.

Fino a qualche decennio fa si riteneva che l’ulcera potesse essere causata dallo stress oppure da un’alimentazione sbagliata, ricca di cibi acidi o molto piccanti. Venivano quindi prescritti farmaci per alleviare i sintomi e una dieta in bianco.

Nei primi anni Ottanta dei ricercatori australiani isolarono per la prima volta questo batterio, ma ci volle ancora qualche anno perché la comunità scientifica dichiarasse una stretta relazione tra l’ulcera gastroduodenale e l’infezione da Helicobacter.

Gli esami per accertare la presenza del batterio sono:

·      test del respiro (breath test);

·      esame delle feci;

·      endoscopia;

·      esame del sangue, alla ricerca di anticorpi diretti contro H. pylori; in caso di positività però non si riuscirebbe a distinguere un’infezione in atto da una superata e quindi se sia necessaria o meno la terapia farmacologica.

La terapia consiste nell'assunzione di farmaci che inibiscano la secrezione acida dello stomaco, gli inibitori di pompa protonica, in associazione con antibiotici, di solito amoxicillina, claritromicina, metronidazolo o tetracicline, variamente combinati tra di loro, per una durata di due settimane.

È possibile prevenire la trasmissione del batterio? Quello che possiamo fare è lavarci frequentemente le mani, in particolare ai pasti e dopo essere andati al bagno, lavare accuratamente gli alimenti, bere solo acqua potabile o acqua in bottiglia.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli