spot_imgspot_img

Malattie trasmesse da batteri: la gonorrea

Salute

La gonorrea, anche detta blenorragia, è un’infezione che si trasmette per via sessuale causata da un batterio chiamato Neisseria gonorrhoeae o gonococco, che nell’uomo può essere presente nell’uretra e nella donna nel liquido vaginale.
La malattia si trasmette facilmente per via sessuale, tramite rapporti vaginali, anali o orali, o attraverso la condivisioni di giocattoli erotici non puliti, mentre non si trasmette tramite baci, uso degli stessi asciugamani, piatti, bicchieri o posate, in quanto il batterio non resiste a lungo fuori dal corpo umano perché ha bisogno di un ambiente caldo e umido.
Il gonococco può infettare il collo dell’utero, l’uretra, che è l’ultimo tratto delle vie urinarie, o la bocca e la gola, molto più raramente.
Se in gravidanza si ha il sospetto di aver contratto la gonorrea bisogna rivolgersi immediatamente al medico per le cure del caso, perché l’infezione può provocare congiuntivite nel neonato.
sintomi, qualora presenti, consistono in perdite vaginali o dal pene di colore verde o giallo, bruciore durante la minzione e perdite di sangue tra una mestruazione e l’altra.
Il fatto che spesso la malattia non dia alcun disturbo può comportare ritardi anche notevoli nella diagnosi.
La diagnosi può essere fatta con un tampone uretrale nell’uomo e cervicale o vaginale nella donna.
La terapia si basa sull’assunzione di antibiotici, in genere in associazione, come per esempio ceftriaxone più azitromicina, con i quali la situazione migliora in pochi giorni.
Per evitare di contagiare altre persone, fino alla guarigione completa evitare i rapporti sessuali.
La gonorrea non dà l’immunità, per cui ci si può infettare più volte, ragione per cui è meglio prevenire mediante l’uso di preservativi ed evitando di condividere giochi sessuali. Se si contrae l’infezione più volte si può andare incontro a complicanze come la malattia infiammatoria pelvica nelle donne, che comporta diverse problematiche come endometrite, febbre, dolore pelvico cronico, e l’epididimite nell’uomo, infiammazione di una parte dell’apparato genitale maschile, che può dare dolore e che, se non trattata, può causare infertilità.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli