spot_imgspot_img

Cosa cercare in un cosmetico in base alla propria pelle

Per soddisfare le esigenze della propria pelle scegliere il prodotto ideale è fondamentale, altrimenti si potrebbero ottenere degli effetti indesiderati.

Il rischio, oltre a quello di danneggiare la cute, è anche quello di spendere soldi inutili e sarebbe davvero un peccato acquistare un cosmetico, anche se economico, e lasciarlo scadere in un cassetto o sulla mensola del bagno.

Scegliere il cosmetico giusto, però può essere davvero complicato perché bisogna considerare vari fattori. In primis, il prodotto deve essere adatto alle proprie esigenze e non sempre queste si conoscono o si è sicuri di cosa si ha davvero bisogno.

La crema viso ideale, ad esempio, va individuata partendo dalle problematiche della pelle, quindi, se è grassa, con imperfezioni, con macchie, secca, ecc. Il primo step, quindi, consiste nel comprendere di cosa ha bisogno la pelle.

Molti professionisti e centri estetici si affidano ad aziende che si occupano di cosmetici conto terzi per realizzare una linea personalizzata su misura per le esigenze dei clienti per far loro scegliere il prodotto migliore per la propria pelle.

Il segreto per fare l'acquisto giusto è quello di individuare la propria tipologia di pelle e imparare a ricercare gli ingredienti nei cosmetici più adatti alle proprie esigenze, vediamo allora quali sono.

Pelle grassa a tendenza acneica

La pelle grassa si contraddistingue per avere una produzione eccessiva di sebo, causata principalmente da fattori ormonali. In questo caso l'epidermide è lucida con pori dilatati e con comedoni che possono essere aperti (punti neri) o chiusi.

In alcuni casi, poi, per via di alcuni batteri e microbi, possono formarsi delle pustole e portare all'evoluzione della pelle grassa in pelle impura a tendenza acneica. Quest'ultima riguarda principalmente gli adolescenti, ma può prolungarsi anche in età adulta.

Gli ingredienti alleati di questa tipologia di pelle sono la vitamina C, l'aloe vera, l'acido salicilico e l'acido glicolico. La vitamina C, nota, anche come acido ascorbico, vanta numerose proprietà anti-ossidanti. L'aloe vera, invece, svolge un'azione antibatterica, antinfiammatoria e cicatrizzante.

Per le pelli a tendenza acneica o impure si rivela essere particolarmente utile l'acido salicilico, in quanto agisce come un esfoliante. Infine, l'acido glicolico, oltre ad avere anch'esso delle proprietà esfolianti, favorisce la produzione di collagene ed elastina, rivelandosi utile per prevenire l'invecchiamento cutaneo.

Pelle secca

In caso di pelle secca, l'epidermide appare molto disidratata e, talvolta, perfino screpolata, poco elastica e piuttosto fragile. Nella maggior parte dei casi si tratta di una condizione momentanea dovuta a diversi fattori, come il freddo, infatti si manifesta principalmente durante i mesi invernali.

Tuttavia, si tratta di una condizione davvero fastidiosa, in quanto soggetta a diverse problematiche, come la comparsa di rughe e solchi. Fra i sintomi più frequenti vi sono la sensazione di pelle tesa, prurito, rossore e screpolature.

Nei casi più gravi possono addirittura verificarsi degli episodi di sanguinamento. Per conferire sollievo alla pelle secca si consiglia di utilizzare dei trattamenti che contengono acido ialuronico, burro di karitè e vitamina E.

Si tratta di ingredienti con un elevato potere idratante e che svolgono anche un'azione protettiva. Il burro di karitè, inoltre, svolge anche un'azione emolliente.

Pelle mista

Con il termine pelle mista si intende, in ambito dermatologico, un tipo di pelle che presenta un insieme di caratteristiche della pelle grassa e di quella secca. Questa, infatti, si caratterizza per avere sia zone aride che zone grasse.

Nella maggior parte dei casi, le zone aride sono presenti sulle guance, contorno occhi e bocca, mentre quelle più grasse si trovano nella cosiddetta zona T, ovvero fronte, naso e mento. Proprio nella zona T si trova una maggiore concentrazione di ghiandole sebacee per questo è principalmente colpita da un eccesso di sebo.

Una buona crema per pelli miste deve contenere una serie di ingredienti dall'azione emolliente, idratante, riequilibrante, antibatterico e antinfiammatorio. In questo caso gli ingredienti migliori sono l'olio di Argan, il burro di karitè, l'olio di jojoba, l'olio di mandorle dolci, l'aloe vera e il miele.

Pelle spenta

La pelle spenta e grigia è una condizione che desta preoccupazione in molte donne. Comprendere quali sono le cause e adottare le misure necessarie è molto importante per aiutare la pelle a ritrovare la luminosità.

Svegliarsi la mattina con la pelle grigia, opaca e spenta, rappresenta sicuramente un segnale d'aiuto che il nostro corpo ci sta inviando per farci capire che c'è qualcosa che non va. Le cause possono essere molteplici, a partire dal cambio di stagione che risulta essere sempre un evento traumatico per la cute.

Tra le cause principali, poi, non può assolutamente mancare il fumo, in quanto crea degli scompensi a livello respiratorio che vanno a riflettersi anche sulla nostra pelle. Anche chi vive nelle grandi città può presentare un colorito spento per via dello smog: l'aria inquinata contiene delle piccolissime particelle che formano i radicali liberi che vanno a danneggiare il collagene e a rendere la carnagione più opaca e spenta.

Per ridare lucentezza alla propria pelle è possibile aiutarsi anche con i trattamenti cosmetici, ma quali ingredienti devono contenere? In questo caso, i più indicati risultano essere l'estratto di tè verde, l'olio di argan e il collagene.

Grazie all'elevato contenuto di vitamine, il tè verde risulta essere un importante antiossidante che previene l'invecchiamento cutaneo. Il collagene, invece, è una sostanza naturale che dà tono e compattezza ai tessuti. Infine, troviamo l'olio di argan, una sostanza nutriente e anch'essa ricca di proprietà antiossidanti.

Pelle normale

La maggior parte dei consigli per la skincare routine quotidiana sono rivolti solo a chi soffre di problematiche particolari, ma anche chi ha la pelle normale deve prendersene cura in maniera adeguata.

La pelle normale viene definita così perché non presenta problematiche o condizioni particolari e non risulta nè grassa e nè secca. Tuttavia, anche questo tipo di epidermide può subire delle piccole variazioni di untuosità e di secchezza, ma anche di occasionali eruzioni cutanee dovute a diversi fattori come stress e cambiamenti ormonali.

La pelle normale si può riconoscere facilmente in quanto presenta una produzione equilibrata di sebo, poche eruzioni cutanee, pori poco visibili, minima sensibilità e tono uniforme, senza screpolature. ma quali sono gli ingredienti più adatti?

Per mantenere sana e bella la pelle normale bisogna prendersene cura in maniera adeguata con i giusti trattamenti. La bava di lumaca è una sostanza che nel corso del tempo si è dimostrata essere ricca di proprietà e può essere impiegata per diverse tipologie di pelle. Inoltre, è ricca di ingredienti che vantano numerose virtù come l'acido glicolico, la vitamina E, il collagene e l'elastina.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli