spot_imgspot_img

Vaccino Covid bivalente per risposta immunitaria più forte

Salute

Prima di una nuova ipotetica ondata di Covid-19, le persone idonee al vaccino dovrebbero sottoporsi al richiamo bivalente che, come conferma l’azienda Pfizer/BioNTech, innesca una risposta immunitaria più forte rispetto a una quarta dose di vaccino originale.

Uno studio sul vaccino bivalente ha dimostrato che, nelle persone con più di 55 anni, questo vaccino offre una protezione più forte.

Un mese dopo aver ricevuto un richiamo con il vaccino bivalente, gli over 55  avevano un numero di anticorpi neutralizzanti contro le sottovarianti di Omicron quattro volte superiore rispetto alle persone che avevano ricevuto il vaccino monovalente originale come richiamo nello studio.

«Mentre ci avviamo verso le festività natalizie, ci auguriamo che questi dati aggiornati incoraggino le persone a richiedere un richiamo bivalente di Covid-19 non appena ne abbiano i requisiti, al fine di mantenere alti livelli di protezione contro i sottotipi Omicron BA.4 e BA.5 ampiamente circolanti», ha affermato Albert Bourla, Chairman e Chief Executive Officer di Pfizer «questi dati aggiornati danno inoltre fiducia all'adattabilità della nostra piattaforma di mRNA e alla nostra capacità di aggiornare rapidamente il vaccino per adattarlo ai ceppi più diffusi in ogni stagione».

Anche il Prof. Ugur Sahin, CEO e co-fondatore di BioNTech, sostiene che il vaccino bivalente funziona come previsto offrendo una maggiore protezione contro i sottotipi Omicron BA.4 e BA.5.

Hana El Sahly, MD, professore di virologia molecolare e microbiologia, Baylor College of Medicine, Houston, Texas, ha affermato che non si sa di preciso quando avverrà la prossima ondata, poiché la Covid-19 non segue sempre un andamento stagionale, per ora. Comunque, è auspicabile che le persone fragili, anziane o immunocompromesse si sottopongano alla vaccinazione di richiamo.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli