spot_imgspot_img

Il nostro corpo svela le malattie a cui siamo più esposti

Lo studio evidenzia strani legami tra fisico e patologie

Sappiamo come modellare il nostro fisico e il nostro aspetto, adeguandolo a canoni di bellezza maggiormente condivisi e tradizionali, attraverso esercizi in palestra, un'alimentazione controllata, uno stile di vita equilibrato: ciò nonostante alcune cose, come i tratti somatici, o l'altezza, sono caratteristiche che ci vengono assegnate dalla nascita, e sulle quali abbiamo ben poco merito. Tuttavia, cosa piuttosto inaspettata, anche il nostro corpo, e non solo il nostro cervello, ci manda dei segnali: e lo fa nell'unico linguaggio che conosce. L'agenzia di giornalismo e design denominata Information is Beautiful ha pubblicato un'infografica per evidenziare il sorprendente legame tra le varie parti del nostro fisico e i possibili problemi di salute che esse possono segnalare, attingendo a queste informazioni da diversi studi scientifici.

Partendo dalla testa e andando verso i piedi, tale immagine mostra come la calvizie sia associata ad un maggiore rischio di condizioni cardiache, come l'infarto del miocardio; maggiore l'altezza, maggiore il pericolo di tumore al pancreas o all'ovaio; gli occhi azzurri possono essere segnale di deficienza da ferro ed anemia; herpes ed ipotiroidismo sono collegati al morbo d'Alzheimer; più grande la taglia di reggiseno, più grande la probabilità di carcinoma alla mammella; colera ed epistassi hanno una maggiore incidenza in presenza di sangue di tipo 0, che però diminuisce il rischio di malaria; l'anemia col sangue di tipo A, che tuttavia protegge dal norovirus; una pessima memoria col sangue di tipo AB, che difende dalle ulcere allo stomaco. Scendendo, troviamo addirittura una maggiore incidenza di pedofilia per i mancini; problemi renali e degenerazione maculare per chi ha una pancia pronunciata; l'obesità può essere segnale di disturbi alla cistifellea, mentre esser sottopeso finisce con l'aumentare il rischio di demenza.

Andando ancora più in basso, secondo l'infografica la costipazione comporta probabilità maggiori di morbo di Parkinson; un pene circonciso incrementa la possibilità di autismo; cosce brevilinee sono associate a diabete di tipo II; gambe corte a patologie epatiche; polpacci piccoli all'ictus. Dall'altra parte dello spettro, tra le caratteristiche fisiche che invece diminuiscono i rischi di patologie, troviamo le allergie, che sembra abbassino le probabilità di tumore al cervello; seni simmetrici sono segnale di minor pericolo di tumore alla mammella; l'eczema cala le possibilità di meningioma; un indice più lungo dell'anulare comporta maggiori difese dalla neoplasia alla prostata. Scendendo, troviamo che una leggera condizione di sovrappeso diminuisce il rischio di morire prematuramente; cosce grandi prevengono le malattie cardiovascolari; un fondoschiena sporgente è associato a minori probabilità di diabete di tipo II; e, infine, arti lunghi comportano un rischio di morbo di Alzheimer meno pronunciato.

Ma lo studio dell'agenzia non si è fermato qui: l'infografica è andata ad indagare anche le differenze di genere e di etnia per quel che riguarda le probabilità di soffrire di alcune patologie. Per esempio, gli uomini sembrano avere un rischio maggiore rispetto alle donne di sviluppare tra le altre tubercolosi, trombosi, diabete di tipo II e tumore del pancreas, ma risultano più protetti per quel che concerne l'osteoporosi, l'intolleranza al lattosio e la sclerosi multipla. Di contro, le donne sono più in pericolo di artrite reumatoide, HIV, Alzheimer e disordine da stress post-traumatico, presentando una percentuale minore di incidenza di ictus e diabete. Riguardo l'etnia, sembra che discendenze africane abbassino il rischio di cancro alla pelle e aumentino quello di tumore ai polmoni, ipertensione e ictus; discendenze europee proteggano dal morbo di Crohn ma espongano maggiormente alla celiachia, al melanoma e alla sclerosi multipla; infine, discendenze asiatiche comportano meno pericolo di osteoporosi ma più probabilità di ittero e cataratte.  

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli