spot_imgspot_img

La dieta si fa quando non c’è nulla di meglio da fare

Una sana alimentazione non deve escludere le prelibatezze.

Già la location è di quelle che non lasciano scampo, il menù poi ti dà il colpo di grazia. E noi, il colpo di grazia, lo abbiamo accolto come si conviene, con una Collesi bionda, che abbiamo preferito ai rossi proposti dalla casa per via del suo palmarès di tutto rispetto.

Strozzapreti con salsiccia, funghi freschi e tartufo estivo;
Filetto di maiale in padella ancora con tartufo estivo (e per forza siamo a due passi da Acqualagna, uno dei maggiori centri d'Italia per il commercio dei tartufi);
Semifreddo al miele con noci e caramello.
 
Marco di Cà Maddalena in cucina ci sa fare, amici miei, e pensare di soggiornare qui per qualche giorno sperando di resistere a scrivere il post settimanale senza una citazione, beh vi assicuro che risulta essere cosa ancor più dura che trovare l'uscita dalla dantesca selva oscura.
E così, sotto la veranda di questo splendido posticino affacciato sugli appennini umbro – marchigiani, visto che la tecnologia ce lo consente, stendiamo questo post di getto, tanto già sappiamo quello che scriveremo, perché quando il cibo è così buono ed il contesto è altrettanto bello mica si può restare indifferenti pensando agli effetti che questa cena avrà sulla bilancia. E visto che anche a noi dietologi tocca fare i conti con la salute e con i chili di troppo (mica crederete che ne siamo immuni, dai: sarebbe troppo bello), ecco che il pensiero che sempre mi sovviene in queste occasioni non è altro che un estensione dell’assunto di Alessandro Morandotti, secondo il quale «troppo cibo rovina lo stomaco, troppa saggezza l’esistenza.» E il principio, del quale oggi vi faccio dono, è il seguente: »La dieta si fa quando non c’è nulla di meglio da fare».
 
Così, amici miei, se vi trovaste dalle parti di Fermignano, o se vi ci recaste qui di proposito per qualche giorno per fare pace con il mondo, così come se vi trovaste in qualsiasi altro posto del pianeta di fronte ad un piatto per cui ha senso infrangere le regole della salute, fatelo pure e senza rimpianti, perché davvero ne vale la pena: la dieta la potrete riprendere tranquillamente il giorno dopo. L’importante è non farsi infinocchiare dai cibi spazzatura che riempiono gli scaffali dei nostri supermercati e dallo stomaco che non è mai sazio.
 
Dr Lice
www.antoniolice.it

Fonte.
spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli