spot_imgspot_img

I chili di troppo salvano il cuore?

Un fattore protettivo inaspettatto

Le persone in sovrappeso hanno una minore probabilità di morire di malattie cardiache rispetto a quelle che non lottano quotidianamente con la bilancia.
Lo afferma un ricerca pubblicata sulla rivista Mayo Clinic Proceedings, in cui i ricercatori esaminando e confrontando 36 studi sul tema hanno scoperto che tra gli individui con le coronarie (le arterie che portano il sangue al muscolo cardiaco) malconce quelli in sovrappeso hanno un rischio di mortalità cardiovascolare più basso rispetto alle persone con un peso normale.

Quindi, via libera, basta con la criminalizzazione dell’obesità? Non proprio; i ricercatori precisano che le persone prese in esame dallo studio avevano già avuto malattie di cuore ed è quindi possibile che una delle ragioni per cui sono risultate meno esposte a mortalità per malattie coronariche sia frutto dei farmaci che prendono, come le statine. Non si può escludere, però, che ci sia una sorta di beneficio protettivo dal grasso corporeo che rende le persone obese meno soggette alle peggiori conseguenze dalle malattie cardiovascolari.

I medici non sono, comunque, pronti a concludere che essere obesi può proteggere la salute anche se molti concordano nell'affermare che ci sono altri fattori critici per la salute che non hanno nulla a che fare con la taglia e il peso del individuo.
 

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli