spot_imgspot_img

La birra: un ottimo alleato per la nostra salute

Abbassa il colesterolo e previene l'Alzheimer

Risulta oramai assodato ed evidente che l'abuso di alcol può portare ad una condizione patologica che porta con sé svariate problematiche che diminuiscono l'aspettativa di vita del paziente, tra cui cirrosi epatica, epilessia, malattie cardiache, disfunzioni sessuali e tumore tra le altre. Ciò nonostante, un consumo moderato può anche comportare vari vantaggi: pensiamo al vino, dal rinomato potere antiossidante, e al paradosso francese, secondo cui i cittadini transalpini avrebbero una vita più lunga nonostante un'alimentazione piena di grassi e colesterolo proprio per la qualità delle loro bevande e per il resveratrolo, principio attivo dell'uva rossa considerato il composto per eccellenza contro i radicali liberi dell'organismo.

Anche la birra, con i suoi oramai 5 mila anni di storia, se assunta senza esagerare può rappresentare un ottimo alleato per la salute del nostro corpo: vi sono varie ricerche che lo dimostrano. Le prime, pubblicate sulla rivista Food and Chemical Toxicology, testimoniano come la bevanda ottenuta dal luppolo possa prevenire il morbo d'Alzheimer, malattia che tra le altre cose comporta un accumulo dall'alluminio contrastato dal silicio presente nella bionda. Inoltre, secondo uno studio dell'Harokopio University, la birra migliorerebbe l'elasticità dei vasi sanguigni grazie all'aumento del colesterolo HDL, definito colesterolo buono, a fronte di un calo del LDL, o cattivo.

Una cosa che viene spesso sottovalutata è la composizione della bevanda, fonte di costituenti chimici fondamentali tra cui amminoacidi essenziali, vitamine del gruppo B, potassio, magnesio, fosforo e calcio. Queste caratteristiche rendono la birra fondamentale per mantenere la normale pressione arteriosa e prevenire malattie cardiovascolari come infarto del miocardio ed ictus. Inoltre, ha un apporto calorico molto modesto, e secondo uno studio della University of London berne uno o due bicchieri al giorno diminuirebbe il rischio di comparsa del diabete mellito di tipo 2. Come se non bastasse, risulta un alleato contro obesità e fame nervosa: la ricchezza di fibre al suo interno, oltre alla capacità di aumentare la produzione di bile, aiutano ad abbassare il senso di appetito con conseguente perdita di peso.

Per finire, due caratteristiche che convinceranno anche le donne ad apprezzare la birra. Il luppolo contiene fitoestrogeni, che aiutano a diminuire i sintomi della menopausa e riequilibrare gli ormoni in caso di ovaio policistico. Inoltre, il silicio e l'acido ferulico sono grandi alleati della bellezza: sono entrambi potenti antiossidanti che aiutano a contrastare gli effetti negativi dei radicali liberi soprattutto a livello di cute, stimolando la ricrescita cellulare e rendendola più giovane, e di capelli, aumentandone la luminosità e la resistenza. Ma occorre comunque non esagerare, per non pagare il conto salato di tutti quegli spiacevoli effetti collaterali elencati in precedenza che gli alcolici portano con sé.  

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli