spot_imgspot_img

Millefoglie di parmigiana veg

Antipasto

Ormai dovreste averlo capito: sono un innamorato del colore, nella vita come in cucina. Quando preparo un piatto curo con grande attenzione l'aspetto cromatico, oltre al sapore. Mi piace quando, chiudendo gli occhi, chi assaggia le mie creazioni gourmet riesce a percepire ogni ingrediente, del quale cerco di esaltare le proprietà. Oggi vi propongo una ricetta semplice che rispecchia appieno la mia filosofia: la mia versione veg della parmigiana. Leggera profumata e gustosa. Enjoy! 

Ingredienti (per due persone):
130 g tofu
300 g pomodoro
350 g melanzana senza pelle
un pizzico di fruttosio e di sale
due rametti di basilico
qualche foglia di basilico
2 cucchiaino di olio extra vergine
la parte verde di due zucchine
Sale e pepe 

Procedimento:
Incidere a croce i pomodori. Sbollentarli in acqua bollente.Togliere la pelle e tagliarli a metà. Mettere il rametto di basilico su un foglio di carta forno. Adagiare i pomodori, cospargere di sale e di fruttosio.
Tagliare le melanzane a fette alte 2 cm. Inciderle al centro per facilitare la cottura. Salare e pepare ed infornare con i pomodori. Cuocere per 45 minuti a 100″.
Tagliare  il tofu a fette sottili e grigliarlo. Salare e pepare.
Rosolare il verde della zucchina con l'olio senza colorare troppo. Coprire con un mestolo di acqua e portare a fine cottura. Frullare e salare.
Stendere la crema di zucchine sul piatto ed intercalare le fette di melanzane con il tofu, il pomodoro e le foglie di basilico.
 
Occhio alla salute:
Il tofu, utilizzato soprattutto dagli intolleranti al lattosio e dai vegetariani, è un alimento adatto a tutti per le sue innumerevoli proprietà nutrizionali. Oltre ad essere privo di colesterolo infatti, esso presenta una frazione lipidica ricca di grassi insaturi. La maggiore facilità di digestione è associata all’assenza delle caseine presenti nei formaggi di origine animale.
La soia inoltre contiene un'elevata concentrazione di lisina che può completare l'apporto amminoacidico di un pasto a base di cereali e derivati. Le proteine della soia possiedono anche un ulteriore ed importantissimo vantaggio. Una volta assorbite, agiscono infatti come veri e propri spazzini delle arterie, abbassando significativamente il colesterolo plasmatico totale, le LDL, i trigliceridi, ma non la frazione buona HDL.
Diversi studi clinici affermano inoltre che la soia  può aiutare a prevenire il tumore al colon, alla prostata nell'uomo ed al seno nella donna. Ma i vantaggi per il mondo femminile non finiscono qui: gli isoflavoni di soia sono infatti conosciuti come il complemento dietetico ideale durante la menopausa (attenuano le vampate di calore e possono contribuire alla prevenzione di osteoporosi, sovrappeso ed ipercolesterolemia).
 

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli