spot_imgspot_img

Nasce l’Accademia della sicurezza alimentare

L'iniziativa di Federcarni

Dal benessere animale alla catena del freddo, dai metodi di cottura ai più innovativi procedimenti di maturazione dei vari tagli, dall'imprescindibile concetto di qualità alle moderne tendenze del gusto che non dimenticano la tradizione passando dalla sicurezza alimentare al nuovo concept della macelleria moderna in grado di essere un punto di riferimento della gastronomia ad ampio spettro.

Sono i pilastri su cui Federcarni Confcommercio punta tutto per creare i macellai del Terzo millennio. Veri e propri professionisti della carne che, oggi più che mai, devono essere capaci di orientare le scelte del consumatore con la consapevolezza di essere garanti di quel commercio di prossimità che fa da argine alla globalizzazione dei sapori e al depauperamento dei centri urbani e delle periferie in nome della qualità che accomuna e "cura" la salute. Non solo sotto il profilo dell'economia ma soprattutto del benessere collettivo.

Parte da qui, da questo insieme di nuove capacità e visioni imprenditoriali, il corso di formazione e aggiornamento professionale a distanza Dalla stalla al piatto: le conoscenze del macellaio moderno per garantire la qualità, partito ieri sulla piattaforma di e-learning Federcarni Academy.

Il progetto, che ha ottenuto il patrocinio del Dipartimento di Scienze mediche meterinarie dell'Università di Bologna, è realizzato con il coordinamento scientifico del professor Marco Tassinari di Unibo e con la collaborazione dei partner Federcarni: Epta, Zanussi Professional, Contital, Cuomo Method, Meaters, Bord Bia-Irish Food Board.

Il corso, gratuito, è destinato ai soci Federcarni Confcommercio, agli addetti del reparto di macelleria e agli studenti del corso di laurea in Sicurezza e qualità delle produzioni animali dell’Università di Bologna. Il programma, strutturato in 8 moduli e 13 lezioni per complessive 20 ore di formazione on-line, si avvale di docenti esperti nei rispettivi settori di competenza. Sono previste modalità di interazione e momenti di confronto con i docenti e tra gli studenti stessi. Le lezioni possono essere seguite sia
in diretta sia in differita.

spot_imgspot_img

Articoli correlati

spot_img

Ultimi articoli